Blog: http://topgonzo.ilcannocchiale.it

"Il PD è un partito laico."

La lega propone di vietare il burqa per legge; il PD si oppone perché la legge colpirebbe le donne musulmane. Donatella Ferranti, capogruppo in commissione Giustizia alla Camera, così si esprime: "L'unico effetto dell'entrata in vigore di questa legge sarebbe quello di segregare in casa le donne islamiche. È una legge cattiva contro gli immigrati, ma soprattutto è una legge razzista e soprattutto una legge contro le donne".

Ma proprio oggi, Mohammed Said Tantawi, il Grande Iman dell'università islamica di Al Azhar (Egitto), la più grande autorità religiosa sunnita al mondo,
condanna il niqab, bollandolo come "usanza tribale" e negando che sia un precetto religioso dell'Islam; inoltre annuncia che verrà ufficialmente bandito dall'ateneo. Dice il Grande Iman: "Il niqab è un'usanza tribale che non ha niente a che vedere con l'islam"; rivolgendosi ad una studentessa perplessa che rivendicava le pratiche religiose familiari, ha aggiunto: "Io mi intendo di religione molto di più di te e dei tuoi genitori".

Mohammed Said Tantawi è stato attaccato dai fondamentalisti islamici egiziani perché il suo provvedimento colpirebbe le donne musulmane. Il Grande Iman sarà leghista? Sarà razzista? Sarà contro le donne? Si intenderà di religione islamica meno dell'onorevole Ferranti e del resto della pattuglia piddina?

Per quanto ci riguarda, se ne deduce che il PD rappresenta gli interessi in Italia dei fondamentalisti islamici; oppure è fatto di fessi senza speranza, oltretutto con la faccia tosta di dichiararsi "laici". Fate voi.

by Parsifal

Pubblicato il 6/10/2009 alle 17.36 nella rubrica Facce come il culo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web